Kientzler è un'azienda famigliare tramandata da padre in figlio da cinque generazioni ed attualmente è proprietaria di 13,8 ettari di vigneti, di cui 4,4 classificati Grand Cru, attorno ai villaggi di Ribeauvillé, Bergheim, Hunawihr e Riquewihr.

LA STORIA

L'attività inizia nel 1866 con Dominique Alphonse Kientzler e l'apertura di un negozio di alimentari nel centro di Ribeauvillé. In un'epoca in cui il vino era venduto sfuso, era piuttosto comune che i vigneti fossero di proprietà di negozianti. Fu il nipote Francois il primo a decidere di dedicarsi esclusivamente alla produzione del vino solo quando fu affiancato da suo figlio André, con studi in enologia a Beaune, inizia la rivoluzione qualitativa dell'azienda. Padre e figlio intrapresero un intenso lavoro di ristrutturazione delle vigne, rimpiazzando il poco interessante Chasseles con uve nobili quali Riesling, Pinot Gris e Gewurtztramier. Venne inoltre spostata la cantina, dal centro città all'attuale sede più spaziosa e funzionale. Anni di sacrifici hanno portato André an essere eletto Vigneron dell'anno nel 1992 dalla guida Gault & Millaut. Dal 2009 la guida della cantina è passata ai figli di André, Thierry ed Eric.

LE VIGNE

Già dai tempi di Alphonse Kientzler l'azienda coltivava principalmente vigneti collinari riconoscendone l'indubbia superiorità. Oggi il 90% dei vigneti dell'azienda è in posizione collinare, l'85% delle vigne ha un'età superiore ai 35 anni ed il 10% superiore a 80 anni! Inoltre quando dovesse essere necessario sostituire una pianta si procede con la selezione massale per garantirne la biodiversità.