La Maison di Champagne Henri Giraud ha origini antiche. Fondata nel 1625 dalla famiglia Hémart ad Aÿ, l'azienda si sviluppò nel 1900 con l'unione fra Madeleine Hémart e Léon Giraud. Léon riconobbe l'eccellenza dei terreni e ripiantò la vigna distrutta dalla filossera.

Oggi Champagne Henri Giraud è guidata dalla dodicesima generazione di Hèmart-Giraud con Claude Giraud, enologo con studi in Borgogna, che ha reso Champagne Henri Giraud una delle migliori Maison di Champagne al mondo.

L'azienda oggi produce circa 260mila bottiglie l'anno, per il 50% della cuvée Esprit Nature.

LA RIVOLUZIONE FÛT DE CHÊNE

Con l'eccezionale vendemmia 1990 Claude Giraud crea la cuvée Fût de Chêne, fermentata in piccole botti di rovere della foresta di Argonne. Il vino si è da subito affermato a livello internazionale facendolo entrare di diritto fra i grandi Champagne.

Questo nuovo Champagne non rappresenta solo una nuova cuvée premiata e celebrata in tutto il mondo, ma l'inizio di un modo diverso di concepire la vinificazione di Champagne Henri Giraud.

Infatti dal 1990 l'utilizzo di barriques prodotte con legni della foresta di Argonne, situata a 60Km ad est di Reims, è entrata a far parte di tutte le Cuvée prodotte da Henri Giraud; perchè per Claude Giraud "anche le foreste hanno un terroir come le vigne" e "non esistono grandi vini senza gradi legni".

LO STILE HENRI GIRAUD

"Piacevolezza, maturità, territorio" questo è il motto aziendale. Riuscire ad essere complessi senza sacrificare la bevibilità.

Gli Champagne Henri Giraud, che predilige l'utilizzo di Pinot Noir, sono vini corposi e strutturati. La vinificazione in legno aggiunge complessità e note ossidative ma senza mai dominare sul frutto. Se vuoi uno Champagne leggero e fruttato, uno champagne "da aperitivo", allora Henri Giraud non fa per te. Se invece quello che cerchi in uno Champagne è un vino che possa accompagnarti a tutto pasto, che sia intenso e saporito, Champagne Henri Giraud saprà stupirti.

RÉVOLUTION NATURE

Nel 2016 Claude Giraud ha stupito tutti annunciando la Révolution Nature. Dalla vendemmia 2016 Champagne Henri Giraud ha abbandonato la vinificazione in acciaio. Tutte le loro cuvée saranno vinificate o in legno della foresta di Argonne oppure in anfore. Questa svolta rappresenta un ritorno alle vere origini del vino e sta già portando risultati eccezionali. Inoltre nessuna delle vigne da cui provengono le uve di Champagne Henri Giraud viene trattata con pesticidi.